Cultura

Srebrenica: non dimentichiamoci il genocidio più veloce della storia

Nella sentenza unanime del 19 aprile del 2004 sul caso del Procuratore contro Krstić, la Camera d’appello del Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia (ICTY), con sede all’Aja, decretò che il massacro degli abitanti maschi dell’enclave formata da Srebrenica costituì un genocidio – reato secondo il diritto internazionale. La sentenza è stata confermata anche…
Continua a leggere
CinemaCultura

Quando i film riflettono la società: Taxi Driver di Martin Scorsese

Dal 1955 al 1975 il mondo è stato scosso da un conflitto atroce, forse uno dei più oscuri della storia della società contemporanea: la guerra del Vietnam. In questi venti anni gli Stati Uniti, per la prima volta nella loro vita, si trovarono molte volte con le spalle al muro, sia in territorio nazionale che internazionale: l’omicidio Kennedy, lo scandalo Watergate e proprio il conflitto…
Continua a leggere
CulturaMusica

Achille Lauro, supernova di libertà.

Non si fa altro che parlare di lui. In radio, in televisione, al bar, per strada, sui socials, sul muretto con gli amici. Giovani, anziani, insomma uomini e donne di tutte le età hanno voluto esprimere il loro giudizio su colui che ha elettrizzato Sanremo e la critica. Ma…
CulturaPolitica

Dal Corona virus a Patrick Zaky: i poster di Laika sono l’antidoto contro la paura

“Picché nuope, into paìs, simo puro u comunità, o nuope? No se puote no se puote abire paura de tuotto… paura de tuooottooo. No se pute”. Aveva ragione Mattia Torre in quello che provava a dirci, nei suoi dialoghi di “4 5 6” divenuto successivamente uno spettacolo teatrale e serie televisiva,. Non possiamo aver paura di tutto, non in una comunità. L’arte è…
Continua a leggere
CinemaCulturaPolitica

Hammamet, una storia italiana

La riabilitazione di Bettino Craxi non fa altro che evidenziare la carenza politica con la quale oggi siamo costretti a vivere. C’è chi ha chiesto una “riappacificazione” tra la sua figura ed il centro-sinistra, altri invece elogiano il grande statista che fu. L’ultimo, in ordine cronologico mentre scrivo, Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva lo ha definito un “gigante rispetto ai…
Continua a leggere